Messico

Viaggio tra cultura, storia e relax

 

Prodotti

Tour di gruppo, Fly and Drive, Crociere e altre proposte di viaggio

Alberghi

Gli alberghi per tutte le esigenzee

Località

I posti più belli da visitare

Presentazione


Presentazione

Il Messico è un paese ricco di contrasti. Dai vivaci e brillanti colori dei tessuti alle incredibili sfumature dei paesaggi; dalle catene montuose che costeggiano l’Oceano alle lussureggianti giungle tropicali ed ai vulcani con le cime innevate. I messicani sono un popolo fiero che, oltre ad un retaggio spagnolo e francese, vanta origini locali nelle 150 popolazioni che hanno fatto del Messico la loro Patria. Pur essendo un Paese immerso nel XX secolo, il Messico vanta un passato glorioso che è tuttora vivo, lo ritroverete nelle tradizioni tramandate da una generazione all’altra, nell’arte, nella musica ed in quella singolare filosofia della vita e della morte che distingue il popolo messicano da chiunque altro e lo rende affascinante. “Mexico eterno” è il nome che i messicani danno al loro paese dalle due culture, dalla storia millenaria in cui i miti ed i riti precolombiani dei Toltechi, degli Aztechi e dei Maya sono rifluiti nel Cristianesimo. Sono molte le città, i templi, i campi da gioco e le strade del periodo precolombiano che si sono conservati quasi intatti. In passato la capitale del mondo Azteco era Tenochtitlan, una città galleggiante che era situata dove ancora oggi c’è il cuore del Messico: Città del Messico. A Palenque, ai margini della foresta pluviale della Sierra de Chiapas, si trovano le rovine più misteriose della civiltà Maya. Qui è possibile ammirare il Tempio delle Iscrizioni, unica piramide Maya che custodisce una tomba ove è stato rinvenuto il corpo dell’illustre Re Pascal. A Uxzmal sorge invece la Piramide del Mago, che si dice sia stata costruita in una sola notte. I Maya erano appassionati di astronomia e la città di Chichen Itza era il centro di questi studi. La Piramide di Kukulcàn è famosa per l’ombra del serpente Quetzalcòatl che si rende visibile il 21 Marzo ed il 21 Settembre di ogni anno. In questi giorni sembra che il serpente, strisciando lentamente, scenda i gradini della piramide. Qui potrete visitare anche il Palazzo delle Colonne, l’osservatorio Caracol ed il Cortile della Palla, dove coloro che perdevano al gioco della Pelota (diffusissimo all’epoca) venivano sacrificati agli dei con la decapitazione. A La Venta, vicino a Villahermosa, dove vivevano gli Olmechi, sono state ritrovate numerose teste di pietra di colore scuro che pesano fino a 20 tonnellate ciascuna. Si ritiene che gli Olmechi abbiano elaborato la prima lingua scritta del Nuovo Mondo e le loro opere sono esposte nel Parco Museo di La Venta. Oggi oltre 2 milioni di discendenti Maya vivono in America centrale insieme ai discendenti delle altre popolazioni originarie. Ma il Messico è anche sole. Dai tempi dei popoli precolombiani l’adorazione del sole ha sempre fatto parte della cultura messicana. Nessun altro paese al mondo offre ai suoi visitatori una quantità così elevata di spiagge e località balneari. Partendo da Sud, sulla costa del Pacifico, troverete luoghi che vi sembreranno creati apposta per voi e, nascosta agli occhi della folla, troviamo la baia incontaminata di Acapulco, la regina dei luoghi di villeggiatura con il suo lusso e la sua eleganza, ma ancora un posto di indescrivibile bellezza: il paesaggio montano intorno alla città è sempre un panorama emozionante e pochi posti al mondo sono in grado di rivaleggiare in quanto a tramonti. Andando verso Nord, invece, troviamo la bellezza selvaggia ed incontaminata della Baja California. Sul versante Atlantico possiamo ricordare località come Cozumel e Cancun. La prima è una lingua di sabbia collegata alla terraferma da due ponti. Le spiagge sono stupende ovunque e la Playa Tortugas è quella con più attività balneari. Cozumel è un’isola che offre pace e tranquillità, ma anche vivace vita notturna. E’ circondata da un mare splendido color turchese e da spiagge bianchissime, era considerata “l’isola paradisiaca” fin dal tempo in cui i Maya vi adoravano la Dea della Luna. Il capoluogo dell’isola, San Miguel, è un paesino animato ed allegro con strette viuzze, simpatici negozietti e ristorantini dove gustare i prelibati piatti della cucina messicana. Il Messico è un mondo che tocca il cuore di ognuno e che vale la pena di conoscere, quindi qualunque sia lo scopo del vostro viaggio, esplorare le zone archeologiche o rilassarvi al sole, comunque riporterete a casa delle splendide emozioni, tanti ricordi ed un po’ della magia di questo Paese.


Nome completo Stati Uniti Messicani
Nome ufficiale Estados Unidos Mexicanos
Lingue ufficiali lingua spagnola
Capitale Mexico D.F.
Forma di governo Repubblica federale
Indipendenza dichiarazione: 15 settembre 1810; consumazione 27 settembre 1821; celebrazione 15settembre 1810 (dalla Spagna)
Ingresso nell'ONU 21 novembre 19451
Superficie Totale 1.972.550 km² (14º)
Popolazione Totale 111.211.789 ab. (2009) (11º)
Continente America settentrionale
Fuso orario UTC da -6 a -8 
Valuta Peso messicano2
Prefisso tel. +52

 

Profilo economico - Lingua - Valuta


Economia


Lingua

La lingua ufficiale è lo spagnolo, ma nelle zone turistiche è molto diffuso anche l' inglese.


Valuta

Peso Pasti prezzi economici: US$3-5 prezzi medi: US$5-15 prezzi elevati: US$15 e oltre Pernottamento prezzi economici: US$8-15 prezzi medi: US$15-30 prezzi elevati: US$30 e oltre L'entità delle vostre spese dipenderà anche dalle località in cui decidete di trascorrere il vostro tempo, perché le grandi città e le località turistiche della costa sono molto più costose delle zone rurali. Ipotizzando di soggiornare in parte nelle zone urbane e in parte nelle aree rurali, chi viaggia in economia può calcolare di cavarsela con US$20-30 al giorno. Per viaggiare con maggiore comodità, scegliendo gli alberghi migliori nella fascia dei prezzi medi e mangiando nei ristoranti, bisogna mettere in bilancio circa US$60 al giorno. Se alloggiate negli alberghi di lusso e di tanto in tanto noleggiate un'auto vi troverete a spendere cifre di gran lunga superiori. È meglio portare con sé travellers' cheque in dollari e una certa somma di dollari in contanti. La valuta può essere cambiata presso le banche e nelle casas de cambio. Non dimenticate che nelle banche gli sportelli per il cambio della valuta spesso sono aperti solamente dalle 9 o dalle 10 a mezzogiorno oppure alle 13. I tassi di cambio variano leggermente da una banca all'altra. Le carte di credito delle principali società vengono accettate dalle linee aeree, dalle agenzie di autonoleggio e dagli hotel e ristoranti più costosi. Nelle zone a forte presenza turistica come Acapulco, Cancun e Cozumel è spesso possibile usare i dollari contanti come denaro corrente al pari dei pesos negli alberghi e nei ristoranti. In questi casi però il tasso di cambio è in genere disastroso. Ricordate che il simbolo del dollaro ($) in Messico viene usato per indicare i pesos: fate quindi attenzione a non fare confusione. I dollari americani vengono indicati con US$ oppure con USD. In Messico viene applicata un'imposta sul valore aggiunto pari al 15%, che per legge dovrebbe già essere conteggiata nei prezzi, anche se talvolta (soprattutto negli hotel di lusso) viene indicato il prezzo al netto delle imposte. L'entità delle mance nei ristoranti delle zone turistiche è sui livelli statunitensi, vale a dire fra il 15% e il 20% del conto. Fuori di queste aree una mancia del 10% è più che appropriata nei ristoranti di livello medio o elevato. In genere invece nei locali più piccoli ed economici il personale non si aspetta di ricevere la mancia. Siate preparati a mercanteggiare e tirare sul prezzo nei mercati e con i conducenti dei taxi senza tassametro. Cercate di considerare queste schermaglie come una forma di interazione sociale piuttosto che come una questione di vita o di morte.

 

Geografia - Distanze - Clima - Fuso orario


Geografia

Con la sua superficie di quasi due milioni di chilometri quadrati, il Messico si estende da nord-ovest a sud-est, restringendosi a sud nell'istmo di Tehuantepec per proseguire verso nord-est fino alla penisola dello Yucatán. A ovest e a sud è delimitato dall'Oceano Pacifico; la penisola della Baja California è separata dal continente dal Golfo di California. La costa orientale del paese è delimitata dal Golfo del Messico mentre la costa orientale della penisola dello Yucatán si affaccia sul Mar dei Caraibi. Il Messico confina con gli Stati Uniti a nord e con il Guatemala e il Belize a sud-est. Il Messico è un paese montagnoso caratterizzato da due catene che si estendono da nord a sud e racchiudono un gruppo di vasti altipiani centrali chiamati collettivamente Altiplano Central. Nella parte meridionale del paese la Sierra Madre del Sur attraversa gli stati del Guerrero e dell'Oaxaca e giunge all'istmo di Tehuantepec. Dall'istmo una stretta distesa di pianure segue la costa del Pacifico verso sud fino al Guatemala. Dietro tali pianure si trovano gli altipiani del Chiapas, i quali diventano poi una foresta pluviale tropicale che si addentra fin nel Guatemala settentrionale. La piatta e bassa penisola dello Yucatán è occupata dalla savana tropicale fino alla sua estremità, dove la vegetazione cede il passo a una zona arida simile al deserto. Il Messico si estende dalle regioni temperate a quelle tropicali e si trova alle latitudini che ospitano la maggior parte dei deserti del mondo, quindi presenta una vastissima gamma di ambienti naturali e di tipologie di vegetazione. A tale varietà si aggiungono le aspre catene montuose, che creano innumerevoli microclimi. L'ambiente possiede potenzialmente un'enorme biodiversità ma ha dovuto subire un fortissimo impatto umano: prima della conquista spagnola circa due terzi del Messico erano coperti di foreste mentre ora esse occupano solo un quinto del paese, principalmente nel sud e nell'est. I bovini domestici hanno spinto animali quali il puma, il cervo e il coyote in piccole zone isolate. Sono ancora diffusi gli armadilli, i conigli e i serpenti e le foreste tropicali del sud e dell'est ospitano ancora, in alcuni luoghi, scimmie urlatrici e scimmie ragno, giaguari, ocelot, tapiri, formichieri, pecari (un tipo di maiale selvatico), cervi, are macao, tucani e pappagalli e alcuni rettili tropicali come il boa constrictor. Anche l'habitat di questi animali viene tuttavia progressivamente distrutto.


Distanze

È possibile entrare in Messico via terra dagli Stati Uniti utilizzando uno dei 20 valichi di confine ufficiali. Si può arrivare al confine con un autobus statunitense e passare su un mezzo messicano dopo aver sbrigato le formalità per l'ingresso nel paese. Fra il Messico e il Guatemala esistono tre valichi di confine stradali e ferroviari. È possibile anche utilizzare un paio di itinerari poco conosciuti e relativamente da brivido che passano nell'interno del paese e attraversano la giungla utilizzando autobus e imbarcazioni fluviali. Il primo parte dalla regione di Tikal in Guatemala ed entra in Messico a Corazal, mentre l'altro arriva da Fores nella regione del Petén in Guatemala e passa da Tenosique nello stato messicano del Tabasco. Entrambi gli itinerari terminano a Palenque nel Chiapas. Prima di tentare queste vie dovete contattare l'ambasciata italiana in Messico per avere informazioni aggiornate sulla situazione nel Chiapas. Fra il Messico e il Belize c'è un valico stradale di frontiera nei pressi di Chetumal e di Corozal. I voli interni in Messico non sono più economici come una volta, ma questo modo di spostarsi offre ancora un buon rapporto fra qualità e prezzo, soprattutto se si considera che l'alternativa all'aereo potrebbe essere rappresentata da un torrido e interminabile viaggio in autobus. Negli ultimi anni le grandi compagnie aeree hanno abbandonato molte rotte interne a beneficio di società più piccole, che tuttavia non assicurano orari molto regolari. In questo panorama compaiono sempre nuovi operatori mentre quelli già esistenti falliscono a una velocità allarmante. Gli autobus sono il mezzo di trasporto più diffuso grazie anche a una capillare rete di collegamenti. Gli autobus a lunga percorrenza sono abbastanza confortevoli, hanno l'aria condizionata e sono ragionevolmente veloci. Gli autobus in servizio sulle linee minori nelle aree rurali sono in genere veicoli decrepiti, abbastanza malridotti e pressoché privi di sospensioni che agonizzano in cerca di una morte dignitosa lungo le strade sterrate. I minibus usati per i collegamenti locali vengono chiamati combi, colectivos oppure peseros. A Città del Messico l'uso degli autoveicoli è sottoposto a limitazioni per cercare di contenere l'inquinamento e a seconda del numero finale della targa si può circolare solo in certi giorni della settimana. Per esempio i veicoli la cui targa finisce con un 5 o un 6 non possono circolare il lunedì mentre quelli la cui ultima cifra è un 7 o un 8 devono restare fermi il martedì. La Baja California è collegata al resto del Messico da un servizio di traghetti per autoveicoli e passeggeri. Ci sono anche traghetti fra il continente e le isole caraibiche di Isla Mujeres e Cozumel. Le ferrovie messicane riscuotono giudizi contraddittori. I treni sono in genere più economici degli autobus, ma oscillano dal relativamente confortevole al decisamente pericoloso.


Clima

Il clima del Messico varia a seconda della conformazione del territorio: è caldo umido nelle pianure costiere su entrambi i versanti del paese, ma si fa molto più secco e temperato nell'interno e ad altitudini più elevate, come a Guadalajara e Città del Messico. La calda stagione delle piogge è da maggio a ottobre e nella maggior parte del paese i mesi più caldi e piovosi sono quelli compresi tra giugno e settembre. Nelle basse zone costiere piove di più e le temperature sono più alte che nelle regioni elevate dell'interno. Il periodo più fresco in genere è da dicembre a febbraio, quando i venti del nord possono rendere piuttosto freddo l'interno del Messico settentrionale, con temperature che talvolta si avvicinano allo zero.


Fuso orario

Gran parte del Messico si trova nel fuso orario detto Central Standard Time (6 ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich). La Baja California Sur e diversi altri stati del nord-ovest del paese sono nel fuso orario Mountain Standard Time (7 ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich), mentre la Baja California Norte si trova nel fuso del Pacific Standard Time (8 ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich)

 

Formalità - Servizi turistici - Salute


Formalità

Ai cittadini italiani non è richiesto alcun visto per visitare il Messico fino a 90 giorni di permanenza; sono sufficienti il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell'ingresso in Messico e la carta turistica, rilasciata all'arrivo dalle autorità messicane.


Servizi Turistici

I voli per il Messico dall'Italia non sono molto economici ma bisogna considerare anche le ore di volo, circa 11. La compagnia di bandiera AeroMexico, la Mexicana e le principali compagnie di bandiera europee collegano l'Italia alla maggior parte delle località messicane grazie ai numerosi aeroporti internazionali disseminati in tutto il Messico. Tra i più importanti: Aeropuerto Internacional de Acapulco, Aeropuerto Internacional de Aguascalientes, Aeropuerto Internacional de Cancùn, Aeropuerto Internacional de Chihuahua, Aeropuerto Internacional de Ciudad Juárez, Aeropuerto Internacional Benito Juarez de Ciudad de Mexico.


Salute

Non ci sono particolari controindicazioni sanitarie.

 

Abbigliamento - Cucina - Shopping - Elettricità - Telefonia - Foto e video


Abbigliamento

Si consiglia un abbìgliamento adattabile ai cambiamenti climatici del giorno.


Cucina

La cucina messicana varia da regione a regione. Di norma i messicani consumano 3 pasti al giorno come noi. Alla base ci sono i piatti nazionali: le tortillas, i frijoles, i chiles. Le tortillas sono delle focacce sottili cotte alla piastra che accompagnano ogni cibo, i frijoles sono fagioli bolliti, fritti o stufati serviti con qualunque cosa, i chiles sono dei peperoni piccanti. Altri piatti tipici sono il burrito, misto di fagioli, formaggio, carne o pesce conditi con salsa chiles ed arrotolati in una tortilla di grano; l'enchilada, burrito cotto al forno o fritto; la guacamole, polpa di avocado con cipolla, chiles, limone e pomodoro; la quesadilla, tortilla ripiena di formaggio e poi cotta. Molte sono le bevande sia alcoliche che analcoliche, ma la bevanda nazionale è la tequila, prodotta per la prima volta nel 18mo secolo distillata dal succo fermentato del cuore dell'agave.


Shopping

La maggior parte dei mercati in Messico, giornalieri o settimanali, non sono dedicati agli oggetti di artigianato, bensì vendono oggetti e prodotti per la popolazione locale; a volte però si possono trovare oggetti di uso quotidiano di un certo interesse. Gli oggetti di artigianato venduti nei mercati in genere non hanno un alto standard qualitativo ma permettono un notevole risparmio rispetto ai negozi e la possibilità di contrattare il prezzo. E' preferibile acquistare i prodotti di artigianato nei villaggi di produzione, che in genere pullulano di negozietti, botteghe e laboratori di artigiani, dove non solo si è certi di risparmiare, ma si è anche sicuri di non arricchire nessuna grande organizzazione ma di aiutare il singolo artigiano. Difficile tornare a casa senza il tipico souvenir del Messico, l'amaca da usare per la propria siesta una volta tornati a casa, o i famosi sombreros e i cappelli panama, tipici dello Yucatan, le borse di tessuto spesso decorate con motivi indigeni. Bellissime le maschere, la cui produzione in Messico risale al periodo preispanico, che sono realizzate in legno o anche cartapesta, argilla e cera. Il Messico è il paradiso per chi ama i gioielli in argento, soprattutto lungo la via dell'argento (Taxco, Cuernava, Queretaro, Guanajuato, Morelia, Guadalajara) ma anche nelle città più importanti. In alcune zone del Messico, come il Chiapas, si produce l'ambra, ma bisogna fare molte attenzioni alle imitazioni in plastica. Uno dei souvenir dal Messico più graditi resta comunque una bottiglia di Tequila o di Mezcal.


Elettricità

Elettricità: 110V, 60Hz


Telefonia

Il prefisso per chiamare dal Messico all'Italia è lo 0052 seguito dal numero desiderato e per chiamare dall'Italia verso il Messico è lo 0039 seguito dal numero desiderato.


Foto e Video