Barbados

 

Prodotti

Tour di gruppo, Fly and Drive, Crociere e altre proposte di viaggio

Alberghi

Gli alberghi per tutte le esigenzee

Località

I posti più belli da visitare

Presentazione


Presentazione

Barbados, la più orientale delle isole caraibiche, è chiamata la "Piccola Inghilterra" dei Caraibi, ma i suoi abitanti non hanno certo abbandonato il rotis a favore del pasticcio di rognone o il rum a favore della birra scura. I Bajan, come si definiscono gli isolani, conservano numerosi tratti culturali tipici delle Indie occidentali e hanno sempre avuto la tendenza ad appropriarsi delle usanze inglesi piuttosto che adottarle. Ciò è evidente fin dalla prima volta che si assiste a una partita di cricket locale, poiché questo gioco inglese così da gentleman qui assume un ritmo completamente diverso. Tuttavia, ci sono vecchie chiese anglicane in pietra in ogni quartiere, corse di cavalli al sabato e ritratti della regina Elisabetta appesi a moltissime pareti.
Il turismo è una delle principali risorse economiche di Barbados, che racchiude in sé elementi famigliari agli occidentali ed esotici tocchi di sapore locale. Quindi, se state cercando un'isola caraibica che vi possa offrire luoghi ameni, sport acquatici e vita notturna, Barbados è quello che fa per voi. Se, invece, desiderate esplorare aree incontaminate e visitare luoghi fuori dai circuiti del turismo tradizionale, sarà bene che vi orientiate su un'altra isola. 

Nome completo del paese: Barbados (membro del Commonwealth britannico)
Superficie: 431 kmq
Popolazione: 279.254 abitanti (tasso di crescita demografica 0,3%)
Capitale: Bridgetown (distretto amministrativo di Saint Michael, 98.900 abitanti)
Popoli: 90% africani, 4% europei, 6% asiatici e meticci
Lingua: inglese (uff.), creolo-inglese
Religione: 67% protestante (40% anglicana, 8% pentecostale, 7% metodista, 12% altre), 4% cattolica, 17% nessuna, 12% altre
Ordinamento dello stato: stato indipendente nell'ambito del Commonwealth; segue una politica di non allineamento 
 

 

Da vedere


Da vedere

Bridgetown
Vivace città commerciale e capoluogo dell'isola, sorge lungo le sponde della Baia di Carlisle, l'unico porto naturale di Barbados. Non offre molti luoghi di particolare interesse turistico, ma vale sicuramente la pena di passare una mezza giornata passeggiando per le sue vie. È infatti un pot pourri di architettura moderna e coloniale, con strade secondarie che conducono ai quartieri residenziali costellati di negozi di rum e case private. L'eredità britannica dell'isola è evidente negli obelischi monumentali, negli edifici in stile neogotico del Parlamento e nella grande cattedrale anglicana. Più sorprendente è forse la caratteristica sinagoga del XIX secolo. La prima sinagoga era stata costruita nel 1600, quando Barbados aveva una comunità ebrea costituita da più di 300 persone.
I luoghi più interessanti nei dintorni di Bridgetown comprendono il Careenage, una piccola baia lunga e stretta affollata di barche da turismo che portano nel centro della città, e il Queen's Park, con le sue bellissime aree da picnic e il suo enorme baobab sotto il quale riposare all'ombra. Gli appassionati di storia militare possono visitare la Guarnigione di Barbados, che risale al XVII secolo ed è la base del Comando Britannico delle Isole Sopravento e Sottovento. Possiede un museo, delle fortificazioni e moltissimi brigantini e cannoni. Il Barbados Museum ospita mostre interessanti e non c'è modo migliore per immergersi rapidamente nella storia dell'isola che passarvi un'ora o due. Per concludere la giornata è visitate i locali e i negozi di rum lungo l'illuminatissima Baxter's Road, la via di Bridgetown che non dorme mai.

Holetown
Nonostante la sua parvenza moderna, è la città più antica di Barbados. Fondata tra il 1620 e il 1630, Holetown è oggi una delle componenti principali della "macchina da turismo" dell'isola. Nella St James Church, una struttura del XIX secolo che conserva tracce del XVII secolo, tra cui una campana con inciso il nome di re Guglielmo, è possibile respirare un po' della storia della città. Il Folkestone Park è situato di fronte a una piccola spiaggia dove è possibile fare picnic, snorkelling (c'è una chiatta sommersa nelle vicinanze) quando l'oceano è calmo o surf quando le onde sono alte. Nel parco c'è un museo marittimo con mostre sulla pesca e sulla costruzione delle imbarcazioni.

Castello di Sam Lord
La storia di questa casa padronale in arenaria situata sulla costa meridionale della Long Bay è interessante, sebbene un po' romanzata. L'edificio fu costruito da Samuel Lord che, secondo la leggenda, aveva l'abitudine di appendere delle lanterne 'traditrici' al largo della costa per attirare le navi verso la scogliera di Cobbler. Le navi, che credevano di entrare in un porto sicuro, si schiantavano contro la scogliera, e Samuel Lord si precipitava a depredarne il carico. Nonostante non ci siano dubbi sul fatto che Samuel Lord fosse un poco di buono, la maggior parte degli storici reputa la leggenda della lanterna priva di fondamento storico. Nella vecchia residenza di Lord, che ha l'aspetto più di una casa signorile che di un vero e proprio castello, si trova una modesta collezione di dipinti e mobili d'epoca.

St Lawrence
Lungo la costa sud-occidentale c'è un gruppo di piccole città poco sfruttate turisticamente con bellissime spiagge e possibilità di alloggio a prezzi medio-bassi. St Lawrence, circa 15 km a sud-est di Bridgetown, è la più vivace tra queste e offre moltissime opportunità di ballare e di abbuffarsi di pesce volante. Dover Beach, la spiaggia della città, è di sabbia bianca finissima. Una passeggiata di pochi minuti lungo la spiaggia in direzione ovest conduce alle città di Worthing e Hastings, interessanti per l'artigianato locale e per le bellissime spiagge di sabbia bianca.

 

Profilo economico - Lingua - Valuta


Economia

PIL: 4,496 miliardi di dollari
PIL pro capite: 16.400 dollari
Tasso annuale di crescita: -0,6%
Inflazione: -0,5%
Settori/prodotti principali: turismo, servizi bancari, industria manifatturiera leggera, prodotti chimici, assemblaggio di componenti elettrici per l'export, canna da zucchero, verdura, cotone, zucchero e melassa, rum, cibi e bevande, pesca
Partner economici: Caribbean Community (CARICOM), USA, Regno Unito, Giappone

 


Lingua

inglese (uff.), creolo-inglese


Valuta

dollaro di Barbados (B$)

 

Geografia - Distanze - Clima - Fuso orario


Geografia

Barbados è un'isola a forma di pera situata 2585 km a sud-est di Miami e 860 km a nord-est di Caracas (Venezuela). La sua superficie è più meno equivalente a quella di una metropoli statunitense. La costa occidentale presenta spiagge di sabbia bianca e tranquille acque turchesi, mentre la costa orientale sull'Atlantico è caratterizzata da scogliere ed è molto più turbolenta. Gran parte dell'isola è circondata da barriere coralline. L'isola è formata prevalentemente da roccia sedimentaria coperta da strati di depositi corallini. L'acqua permea il soffice manto di corallo di corallo e dà origine a torrenti sotterranei, fonti e grotte calcaree. La grotta maggiormente degna di nota, la Harrison's Cave, è una delle principali attrattive turistiche dell'isola. In superficie l'isola si presenta pianeggiante lungo le coste e lievemente collinosa nell'interno; la zona nord-orientale, conosciuta come Scotland District, raggiunge un'altitudine di 340m con il Mt Hillaby. I primi colonizzatori abbatterono gran parte della foresta naturale per dare spazio alle coltivazioni, quindi oggi il paesaggio dell'isola è costituito per la maggior parte da campi di barbabietola da zucchero, pascoli e boscaglia. Piccole zone di boschi e foreste originari sopravvivono in gole e dirupi troppo ripidi per essere coltivati. Uno degli alberi più celebri dell'isola è il fico barbuto, da cui l'isola ha preso il nome (los barbados in spagnolo significa 'i barbuti'). Altri alberi diffusi a Barbados sono le palme, l'equiseto australiano, il carrubo, il cedro bianco, la poinsettia e il mogano. Ci sono anche numerose piante ornamentali e alcuni bellissimi giardini coltivati aperti ai visitatori. Alcuni mammiferi introdotti dagli europei sono presenti allo stato brado, come ad esempio la mangusta, la lepre europea, il topo e il ratto. Le scimmie, presenti dappertutto sull'isola, furono introdotte come animali domestici dall'Africa occidentale circa 350 anni fa. Un rettile che si può trovare solo a Barbados è una specie non velenosa di biscia dal collare che, però, si incontra solo raramente. Sull'isola ci sono anche piccoli serpenti ciechi non velenosi, rane fischietto, lucertole, tartarughe dalle zampe rosse e otto diverse specie di pipistrelli. Le tartarughe embricate giungono a riva regolarmente per deporre le uova sulle spiagge di sabbia bianca, mentre le tartarughe liuto nidificano solo occasionalmente sulle spiagge dell'isola. A Barbados sono state avvistate più di 180 specie diverse di uccelli. La maggior parte di essi sono uccelli migratori (uccelli marini e trampolieri) che si riproducono nel Nord America e si fermano sull'isola durante il viaggio verso le terre del Sud America dove è possibile trovare cibo durante l'inverno. Solo una minima parte di essi nidifica a Barbados. Tra questi, si segnalano la colombella, il merlo nero, l'uccello della Guinea, l'airone guardabuoi, l'airone cinerino, il fringuello e tre diverse specie di colibrì. Barbados può vantare 300 giorni di sole all'anno. Inoltre, i costanti alisei mantengono le temperature diurne costantemente basse. A gennaio, la temperatura massima è di 28°C, la minima di 21°C. A luglio, la massima è di 30°C, la minima di 23°C. I mesi compresi tra febbraio e maggio sono i più secchi. A luglio (il mese più umido), le giornate piovose sono in media 18, ad aprile (il mese più secco) 7.


Distanze


Clima

Il periodo migliore per recarsi a Barbados sono i mesi freschi e secchi del tardo inverno e dell'inizio della primavera (da febbraio a maggio). Ricordatevi che si tratta della stagione di maggior afflusso turistico, quindi i prezzi sono più alti e i luoghi più affollati.


Fuso orario

quattro ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich

 

Formalità - Servizi turistici - Salute


Formalità

Ai viaggiatori italiani, così come a quelli della maggior parte dei paesi, non viene richiesto un visto turistico. Al momento dell'arrivo si dovrà esibire il passaporto con una validità di almeno sei mesi, il biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio e dimostrare ai funzionari dell'Immigrazione di possedere fondi sufficienti a coprire le spese per l'intera durata del soggiorno.


Servizi Turistici

Barbados ha numerosissime spiagge e, di conseguenza, offre ottime possibilità di dedicarsi al nuoto, allo snorkelling e alle immersioni. Alcune delle più belle spiagge, bagnate da un oceano particolarmente calmo, si trovano lungo la costa occidentale. Le migliori sono Paynes Bay, Sandy Bay e Mullins Bay. Anche la zona sud-occidentale dell'isola ha belle spiagge, tra cui ricordiamo Sandy Beach, vicino a Worthing, e Dover Beach, a sud di St Lawrence. Nella zona sud-orientale si estende Crane Beach, un suggestivo lembo di spiaggia rosata molto frequentata da chi ama fare bodysurf, ma poco adatta per il nuoto tradizionale. L'oceano lungo la costa orientale è molto pericoloso a causa del fondo roccioso e di forti correnti ed è per questo adatto soltanto ai nuotatori più esperti. La costa occidentale di Barbados presenta scogliere costellate di coralli, gorgonie e spugne colorate. Ci sono anche una decina di relitti facilmente accessibili, alcuni dei quali (come il Berwin nella Baia di Carlisle) si trovano a una profondità alla portata di chi fa snorkelling. Da novembre a giugno l'isola presenta ottime condizioni per fare windsurf a Maxwell e a Silver Sands e per fare surf a Soup Bowl, South Point e Rockley Beach. La Compagnia Nazionale di Barbados organizza ogni settimana escursioni guidate, alla scoperta della storia, della geologia, della flora e della fauna dell'isola. È possibile anche fare escursioni a cavallo lungo la spiaggia nella zona di Mullins Bay.


Salute

vaccinazioni consigliate: difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, febbre tifoide. In genere l'acqua del rubinetto è sicura, tuttavia è più prudente bere sempre acqua imbottigliata. In alternativa l'acqua corrente può essere trattata facendola bollire per almeno 15 minuti, al fine di garantire la più efficace delle purificazioni. Altri rischi: epatite virale A, giardiasi, dissenteria amebica, scottature, disidratazione. Consigliamo di stipulare un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro paese.

 

Abbigliamento - Cucina - Shopping - Elettricità - Telefonia - Foto e video


Abbigliamento

Come in altri paesi del Centro America, dipende sempre in che parte del paese si intende viaggiare: abbigliamento leggero ed estivo è essenziale sulla costa, comodo e pratico per escursioni e tours. Sempre un cappellino per proteggersi dai forti raggi solari, occhiali da sole, e un indumwnto per ripararsi dalla pioggia durante la stagione unmida oltre ad una felpa o un maglioncino per proteggersi dall'aria condizionata


Cucina

Barbados dovrebbe essere in grado di soddisfare ogni tipo di palato. Chi preferisce gusti già noti troverà sia la pizza sia il pollo fritto, nonché i piatti più raffinati della cucina europea, mentre chi vuole conoscere la cucina caraibica può assaggiare le specialirà bajan, piccanti e speziate. Nelle ricette tradizionali si avverte l'influenza della cucina africana e indiana. I piatti principali sono conkies, cou-cou, cutter, jug-jug e pesce volante. Il conkies è un piatto misto a base di farina di granoturco, cocco, zucca, patate dolci, uva passa e spezie cotti al vapore in una foglia di plantano (varietà di banano). Il cou-cou è una crema a base di farina di granoturco, che in genere si accompagna al pesce salato. Il cutter è un rotolo di pane salato per sandwich di carne o pesce. Il jug-jug è preparato con farina di durra, piselli verdi e carne salata.


Shopping


Elettricità

110V, 50Hz


Telefonia


Foto e Video

Si consiglia di portare materiale foografico dall'Italia come bagaglio a mano e non in valigia, poichè i controlli a raggi x in aeroporto potrebbero danneggiarlo.