Destinazioni

Hawaii - Stati Uniti d'America


The Aloha State

LA DESTINAZIONE E LE LOCALITA' PRINCIPALI

INFORMAZIONI TURISTICHE

Il nome di origine polinesiana significa “Grande Isola”, in realtà si parla di un arcipelago costituito da otto grandi isole d’origine vulcanica (di cui sette abitate) e da un centinaio di atolli. Le isole principali sono Hawaii, Maui, Kahoolawe, Lanai, Molokai, Oahu, Kauai e Nihau. Il soprannome di Aloha State è già di per se dolce ed invitante, aloha in polinesiano significa “amore” ma oggi è comunemente usata come espressione di saluto e di benvenuto. Quando si sbarca su una delle isole “aloha” è sempre accompagnato da un “lei”, una ghirlanda di fiori che vi verrà dolcemente messa al collo e che è il simbolo di questo magico luogo, lo stesso sarà quando andrete via perché la partenza non sia un addio ma un arrivederci ed un augurio di felicità. Sicuramente questo arcipelago ha esercitato un enorme fascino su personaggi del passato che ne hanno trasmesso un’immagino da sogno e ben cinque milioni di turisti sbarcano ogni anno a Honolulu per trascorrere sulle spiagge, all’ombra delle palme, giorni di relax. La dolcezza del clima, la bellezza dei paesaggi, la cordialità della gente, il fascino dell’esotico costituiscono un’irresistibile attrazione a cui si aggiunge una organizzazione perfetta e lo charme dei centri esclusivi ed alla moda.

Cosa visitare

KAUAI, l’isola giardino, è tra le più belle ed incantevoli tanto da farla considerare da tutti il giardino dell’Eden. Qui avete la possibilità di entrare in contatto con una natura veramente incontaminata e sarete avvolti da un’atmosfera magica che vi farà dimenticare il resto del mondo. La presenza delle stupende cascate di Waimea, la vegetazione esotica e lussureggiante, le palme da cocco spiegano il suo soprannome.

HAWAII, l’isola grande, è appunto la più grande dell’arcipelago. Viene chiamata anche l’isola delle orchidee perché in essa cresce il maggior numero di fiori esotici di tutto il mondo. E’ comunque un’isola tutta da scoprire: parchi nazionali, giardini tropicali, spiagge vulcaniche lunghissime e persino la seconda fattoria più grande degli Stati Uniti. Avreste mai immaginato di poter sciare in un’isola della Polinesia ? Qui potete farlo sul Mauna Kea alto 4205 mt.

MOLOKAI, l’isola simpatica, è a carattere prevalentemente agricolo dove il turismo è ancora nella prima fase di sviluppo pur avendo già ottime strutture. La sua bellezza ancora intatta è apprezzata da tutti coloro che amano la natura. Gli abitanti delle altre isole considerano Molokai come il luogo di evasione dalla realtà. Qui non esistono semafori e sulle meravigliose spiagge non ci sono impronte di piedi. Come un fiore nell’angolo più nascosto del giardino Molokai vi attende per essere scoperta.

LANAI, l’isola dell’ananas, è anche l’isola del relax assoluto. Le località di maggior interesse sono Palawai e Kaunolu. Quest’ultima ospita le rovine di un antico villaggio Hawaiiano ed il centro di pesca “King Kamehameha the Great”.

OAHU, è una sofisticata ed eccitante isola circondata da meravigliose spiagge di sabbia bianchissima. Un’isola dai mille contrasti, animata in alcune zone e tranquillissima in altre. Se volete avrete la possibilità di fare molteplici attività mentre, per coloro che preferiscono l’assoluto riposo, chilometri di palme vi attendono lungo le spiagge per farvi ombra. Un clima sul quale potete contare, una natura rigogliosa, una popolazione cordiale e sempre allegra, ovviamente orgogliosa della propria isola sono solo alcune dei mille aspetti che renderanno la vostra vacanza indimenticabile.

MAUI, l’isola magica, è anche soave. Abitata da un popolo meraviglioso che nel nostro immaginario occupa lo spazio dei grandi sogni. Una delle principali attrazioni dell’isola è Lahaina, prima capitale dell’arcipelago ed un tempo zona industriale. Oggi Lahaina è una cittadina elettrizzante: boutiques, gallerie d’arte e raffinati ristoranti. Vi raccomandiamo di non perdere il meraviglioso tramonto dal cratere Haleakala, il più suggestivo al mondo e raggiungibile a piedi o in macchina, e le romantiche passeggiate a cavallo sulle lunghe spiagge.

Economia

Lingua

inglese, pidgin e hawaiano, brah

Valuta

dollaro americano (US$)

Geografia

La Big Island, la più meridionale delle isole, si trova ancora in fase di formazione. Il suo vulcano più attivo, il Kilauea, ha eruttato negli ultimi 12 anni più di due miliardi di metri cubi di lava. La flora e la fauna autoctone di queste isole remote, sviluppatesi in quasi completa assenza di ostacoli o predatori, hanno affrontato una dura lotta contro le più aggressive specie introdotte dai colonizzatori polinesiani e occidentali. Sulle isole si trovano migliaia di specie diverse, ma quasi la metà delle 2400 specie di piante autoctone è in pericolo. La vita marina ha avuto un più felice esito. Le foche monache hawaiane, i delfini e le balene sono residenti stabili alle Hawaii, ma la specie che tutti vorrebbero osservare sono le megattere migratorie. Nelle Hawaii esistono solo due parchi nazionali: l'Hawaii Volcanoes National Park e l'Haleakala National Park.

Clima

Le temperature medie differiscono di poco tra inverno ed estate. Il periodo più caldo va da giugno a ottobre, mentre i mesi più piovosi sono quelli da dicembre a marzo, ma né le temperature né le precipitazioni sono mai eccessive. L'arcipelago gode di un clima favoloso: mite e tiepido, caratterizzato per gran parte dell'anno dagli alisei nord-orientali. Nelle zone costiere le temperature medie sono piacevoli (27° C), e la differenza tra estate e inverno oscilla dai 5 ai 10 gradi. Il periodo più piovoso va da dicembre a marzo. In generale, le condizioni climatiche più secche e più calde e le acque più calme si trovano nelle aree sud-occidentali delle isole, quelle sottovento. Al contrario, le zone nord-orientali, o sopravento, sono più umide: Hilo, la città più piovosa degli Stati Uniti, si trova sul lato sopravento di Big Island.

Distanze

Lo stato americano delle Hawaii si trova 2367 km a nord dell'Equatore e 4025 km a sud-ovest della più vicina massa continentale. Le sei isole principali fanno parte di un arcipelago composto da 128 isole che si allunga per 2452 km da Kure Atoll, a nord-ovest, fino alla Big Island, a sud-ovest. Le isole maggiori sono Oahu, Maui e Kauai (dette Neighbor Islands), la Big Island (Hawaii), Molokai e Lanai. Si tratta di affioramenti rocciosi, formatisi in seguito alla frattura del mantello terrestre da cui per 25 milioni di anni sono fuoriuscite masse immense di lava fusa.

Fuso orario

Dieci ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich.

Formalità

***IMPORTANTE*** vi ricordiamo che dal 12 gennaio 2009 per entrare negli Stati Uniti sarà obbligatorio presentare la domanda di autorizzazione tramite internet prima di partire. Questo modulo sostituisce la scheda verde che finora è stata distribuita sugli aerei prima di atterrare. Consultate il sito Web di ESTA (https://esta.cbp.dhs.gov/) . N.B. Dal 26 ottobre 2004 per entrare negli Stati Uniti i visitatori dovranno essere provvisti di passaporti a lettura ottica secondo il programma Visa Waiver. (passeggeri con passaporto italiano). Questo requisito si applica a tutti i visitatori, adulti e bambini. A partire da tale data, ai passeggeri sprovvisti di passaporto individuale, non sarà consentito di entrare negli Stati Uniti secondo il programma Visa Waiver. INOLTRE si ricorda che dal 26 ottobre 2005, nell'ambito del Visa Waiver Program, su disposizioni del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale (DHS) degli Stati Uniti, tutti coloro che si recheranno negli USA, dovranno essere muniti di passaporto con foto digitale. Il visto non è richiesto se in possesso di passaporto a lettura ottica rilasciato precedentemente a tale data, pertanto, tutti i passeggeri con passaporto a lettura ottica senza foto digitale, con rilascio successivo al 26 ottobre 2005, dovranno necessariamente essere muniti di Visto. Si ricorda che anche i bambini dovranno avere il proprio passaporto. INOLTRE si ricorda che dal 26 ottobre 2006, nell?ambito del Visa Waiver Program, su disposizioni del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale (DHS) degli Stati Uniti, tutti coloro che si recheranno negli USA, dovranno essere muniti di passaporto con foto digitale e chip elettronico. Il visto non è richiesto se in possesso di passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato precedentemente al 26 ottobre 2005 o se si è in possesso di passaporto con foto digitale rilasciato precedentemente al 26 ottobre 2006, pertanto, tutti i passeggeri con passaporto a lettura ottica senza foto digitale, con rilascio successivo al 26 ottobre 2005 o con foto digitale con rilascio successivo al 26 ottobre 2006, dovranno necessariamente essere muniti di Visto. Si ricorda che anche i bambini dovranno avere il proprio passaporto.

Servizi turistici

Avendo tempo e denaro, visto che i prezzi sono tendenzialmente molto alti, si può pensare ad un giro completo dell'arcipelago. Partendo da Oahu, dopo essersi avventurati un quel luna park che è Honolulu, la capitale, con la sua famosa spiaggia di Waikiki ed aver visitato il giardino botanico di Koko Head, il vulcano spento, con il cratere che i nativi dicono abbia la forma del sesso della dea omonima, ci si può dirigere verso Pearl Harbour, primo insediamento statunitense sulle isole e ricordo storico dell'attacco giapponese alla flotta yankee. Nella parte nord dell'isola c'è la famosa spiaggia di Sunset, il santuario dei surfisti che qui trovano di che divertirsi visto che le onde più alte superano spesso i trenta metri. Passando per Nihau, la più occidentale delle isole, che, essendo privata, può essere visitata solo su invito di uno dei 300 abitanti di Puuwai, l'unico villaggio esistente, si arriva a Kauai. Fu su quest'isola che sbarcò James Cook al comando della «Discovery» ed è lei la protagonista di molti film famosi. Qui furono girate le scene del primo King Kong e del più recente Indiana Jones, mentre la spiaggia di Honopu Kai è dominata dalla roccia attraverso la quale James Bond passa, ne L'Uomo dal Braccio d'Oro, con il suo velivolo tascabile.

Salute

Non ci sono particolari controindicazioni sanitarie.

Abbigliamento

Si consiglia un abbigliamento prettamente leggero.

Cucina

La cucina tipica hawaiana è a base di pesce e tra i piatti tipici troviamo anche quelli a base di radici e foglie di taro.. Nei centri maggiori ci sono ristoranti tipici di tutte le cucine del mondo.

Shopping

E' possibile acquistare diversi oggetti e suppelletili tipici dell' artigianato locale.

Elettricità

110/220V, 60Hz

Telefono

Il prefisso per chiamare dalle Hawaii all'Italia è lo 001+808 seguito dal numero desiderato e per chiamare direttamente l'Italia bisogna formare lo 011+39+ il prefisso della città senza lo zero + il numero desiderato.

Fotografia

Desideri altre informazioni su questa destinazione? Contattaci!