Destinazioni

Guatemala


Viaggio nella cultura Maya

LA NOSTRA OFFERTA DI PRODOTTI PER LA DESTINAZIONE

LA DESTINAZIONE E LE LOCALITA' PRINCIPALI

INFORMAZIONI TURISTICHE

Il paesaggio naturale è pressoché intatto, lo stesso che ospitò una delle più antiche culture del pianeta, la grande civiltà maya, che fece del Guatemala il suo cuore pulsante. È stupefacente come chiari elementi di questa straordinaria cultura siano sopravvissuti all’offensiva del tempo e del turismo: le antiche ed imponenti rovine di Tikal, i riti maya-cattolici di Chichicastenango ed i variopinti e sgargianti costumi locali. La magica e nebbiosa città di “Chichi” è situata a 2030 metri di altitudine e circondata da valli e dominata da maestose montagne. Gli abitanti del luogo seguono una fede religiosa composta di elementi cattolici e riti tradizionali maya. Incenso, cibo e bevande vengono offerte agli avi e alle divinità, i doni valgono a propiziare la fertilità della terra. Antigua è una delle più antiche e belle città americane. È stata la capitale del Guatemala dal 1543 fino al 1773, anno in cui venne rasa al suolo da un terremoto devastante. La capitale fu quindi trasferita dove attualmente sorge Città del Guatemala. Situata tra magnifici vulcani (Agua, Fuego e Acatenango) la città conserva ancora splendidi palazzi coloniali ed è particolarmente attraente durante la Semana Santa, quando le strade vengono ricoperte di ricche decorazioni composte di segatura colorata e di petali di fiori.
Lontani dal caos e dalla confusione delle città è possibile immergersi subito nella natura e nel silenzio: Tikal è un nome che evoca subito antiche suggestioni maya. Si tratta del più monumentale centro rituale di tutta l’America centrale, la giungla che lo circonda rende il sito unico nel suo genere, le piramidi si ergono maestose al di sopra della foresta e si innalzano per oltre 44 metri. Piazze, acropoli e templi si trovano a breve distanza dal fitto manto verde della foresta pluviale: la visita a questo sito è davvero indimenticabile.
Ciò che più colpisce del Guatemala è la straordinaria varietà della popolazione, più della metà sono indios, discendenti degli antichi maya, il resto è suddiviso tra latinos, risultato dell'unione tra europei e indiani, e la popolazione di origine spagnola. Non mancano, soprattutto nell'area caraibica di Livingston i neri che qui chiamano Garifunas e che danno vita ad una straordinaria festa calypso che dura tre giorni. La multiculturalità del paese è uno dei motivi di principale attrazione turistica e si esprime al meglio nei riti religiosi tra il sacro e il profano celebrati in alcune chiese degli altopiani centrali e nei pittoreschi e coloratissimi mercati. Qui, l’infinita varietà degli indumenti tradizionali cuciti a mano dai maya guatemaltechi ed i modelli per i variopinti e ricamati indumenti femminili, (scialli, tuniche e gonne) risalgono all'epoca precolombiana. Le fogge e i dettagli dei capi di vestiario sono spesso segni distintivi delle tessitrici dei diversi villaggi e possono anche avere significati religiosi o magici.
Le principali attività che si possono svolgere in Guatemala sono legate alla cultura maya ma è consigliabile effettuare anche interessanti escursioni sugli altopiani ed escursioni sui vulcani intorno al Lago de Atitlán, un cono vulcanico sprofondato e oggi pieno d'acqua, habitat naturale del quetzal, l'uccello raffigurato sulla bandiera nazionale.

Cosa visitare

Guatemala City
La città è divisa in 22 zone strutturate con larghe vie sulle quali si affacciano edifici in stile moderno. Le zone 1,2,3 compongono il centro storico, l'area in cui si trovano i principali monumenti come la Biblioteca Nazionale, la Casa del Presidente, il Palazzo Nazionale della Cultura il Tribunale, il Congresso, le sedi di vari Ministeri, la Cattedrale Metropolitana, il Palazzo delle Poste e il Mercato Centrale. In zona 9, nella parte moderna della città, sono presenti: la Torre del Riformatore alta 75 metri, il Parco dell'Industria e l'Obelisco. La parte della zona 10 a est di Avenida Reforma e a nord di Bulevar de Los Próceres è detta 'zona viva' per la concentrazione di numerosi ristoranti, centri commerciali, bar, cinema e locali notturni di vario genere. Anche in zona 11 troviamo numerosi locali e centri commerciali, tra i quali il Miraflorès, il più grande dell'America Centrale. Le zone da 11 a 14 formano il distretto industriale-finanziario, e costituiscono la parte più moderna della città e vi si trovano: lo zoo, l'aeroporto, il Museo di Arte Moderna, il Museo Nazionale di Archeologia ed Etnologia e numerosi grattacieli tra cui il Premier Club, che con i suoi 110 metri è l'edificio più alto della città.

Coban
Cobán è un comune del Guatemala, capoluogo del Dipartimento di Alta Verapaz. La cittadina si trova nel centro di una regione intensamente dedicata alla coltivazione del caffè. Fondata nel 1543 da frati domenicani deve la sua espansione all'immigrazione di coloni tedeschi che gestirono le coltivazioni di caffè fino alla seconda guerra mondiale quando furono espulsi dal paese su pressione da parte del governo USA. Nell'architettura della città sono evidenti elementi dell'architettura coloniale spagnola ma anche influenze tedesche. Cobán storicamente ha goduto di un livello di benessere superiore alla media del resto dello stato dovuto anche alla relativa indipendenza concessa dal governo federale ai proprietari delle coltivazioni di caffè. Negli ultimi anni molti di questi si sono trasferiti nella capitale ed è aumentata l'influenza del governo federale. L'etnia indigena dominante nell'area è quella Q'eqchi di origine maya e la lingua Q'eqchi è ampiamente diffusa in città specialmente nei mercati dove i contadini del circondario vendono i loro prodotti. Cobán è circondata da montagne dove crescono numerose specie di orchidee, la rara Monja Blanca è il simbolo dello stato. Le montagne ospitano anche diversi parchi nazionali del paese, il più famoso è il Biotopo Mario Dary Rivera (Biotopo Del Quetzal) vi sono inoltre numerose grotte e cascate che attirano nella regione un buon numero di turisti. Fra i monumenti della città vi sono la Iglesia del Calvario, la cattedrale risalente al XVI secolo, il museo archeologico Principe Maya e la piazza centrale della città. A circa 5 km dalla città si trova il vivaio Las Verapaces nel quale si trova una vasta collezione di orchidee, circa 60.000 esemplari di oltre 750 varietà.

Chichicastenango
Circondato da valli con montagne che seghettano gli orizzonti, Chichicastenango può sembrare isolata nel tempo e nello spazio dal resto del Guatemala. Quando le sue strade acciottolate strette e i tetti di tegole rosse sono avvolti nella nebbia, è assolutamente magica. La folla di venditori di artigianato e gruppi di turisti che si affollano negli enormi mercati del giovedì e della domenica gli conferiscono un'atmosfera molto più mondana e commerciale, ma Chichi conserva il suo mistero. I Masheños (cittadini di Chichicastenango) sono famosi per la loro adesione alle credenze e alle cerimonie pre-cristiane, e le varie cofradías della città (confraternite religiose) tengono processioni nell'osservanza dei loro santi intorno alla chiesa di Santo Tomás. Una volta chiamata Chaviar, Chichi era un'importante città commerciale molto prima della conquista spagnola. Quando gli spagnoli conquistarono K'umarcaaj nel 1524, molti dei suoi abitanti fuggirono a Chaviar, che ribattezzarono Chugüilá (Sopra le ortiche) e Tziguan Tinamit (Circondato dai canyon). Questi sono i nomi usati ancora dai Maya, sebbene tutti chiamino il posto Chichicastenango, un nome dato dagli alleati messicani degli spagnoli. Oggi, Chichi ha due istituzioni religiose e governative. Da un lato, la Chiesa cattolica e la Repubblica del Guatemala nominano sacerdoti e funzionari comunali; dall'altra, gli indigeni eleggono i propri funzionari religiosi e civili per gestire le questioni locali, con un consiglio separato e un sindaco, e un tribunale che decide i casi che coinvolgono solo popolazioni locali indigene.

Economia

Lingua

Il 60% della popolazione parla lo spagnolo e il 40% 20 lingue amerinde (le principali sono quiche, cakchiquel, ketchi, mam, garifuna e xinca)

Valuta

Quetzal (Q)

Geografia

Il Guatemala, il paese più occidentale dell'America centrale, confina a nord e a nord-ovest con il Messico, a nord-est con il Belize e a est con l'Honduras e con El Salvador. Il paese è formato di altipiani montuosi coperti da foreste e di pianure invase dalla giungla. Sugli altipiani occidentali si innalzano più di 30 vulcani, che raggiungono un'altezza massima di 3800 m e che di notte diffondono un bagliore rossastro. L'intera zona è sottoposta a continui movimenti tellurici. La costa del Pacifico, intensamente coltivata, è un susseguirsi di spiagge di sabbia nera; il tratto caraibico non vanta spiagge di rilievo, ma è molto ricco dal punto di vista culturale. All'interno, le ampie pianure di El Petén, ricoperte di fitte foreste, ospitano piantagioni di banane su terreni che custodiscono numerose ossa di dinosauri.

Clima

Dal punto di vista climatico, il periodo migliore per visitare il Guatemala è la stagione secca, compresa tra la fine di dicembre e la metà di aprile che, insieme all'estate, rappresenta il periodo di maggiore affollamento. Benché la pioggia possa limitare le vostre attività, è consigliabile visitare il paese anche durante la stagione umida, soprattutto perché sono maggiori le possibilità di trovare alloggi a buon prezzo. La costa del Pacifico presenta un soffocante clima tropicale, con temperature che spesso si attestano sui 38°C. L'alto tasso di umidità, pressoché costante, diminuisce leggermente nella stagione secca. La regione degli altipiani è gelida di notte, umida e fredda durante la stagione della piogge e calda e piacevole nella stagione secca (da ottobre a maggio). Il clima della zona di El Petén è caldo e umido oppure caldo e secco a seconda delle stagioni.

Distanze

Le principali linee aeree servono gli scali di Città del Guatemala e Flores. Gran parte dei voli passano attraverso i nodi americani di Dallas-Fort Worth, Los Angels, Houston, Miami o Città del Messico. Per raggiungere il Guatemala da nord via terra è necessario entrare nel paese dal Messico compiendo lunghi viaggi in autobus o in treno. Esiste un collegamento diretto di autobus tra El Salvador e Città del Guatemala; le corriere dirette nell'Honduras si fermano al confine. Intraprendere il viaggio partendo dal Belize significa percorrere una strada polverosa in pessime condizioni attraverso montagne dalla ricca vegetazione. Potete anche arrivare in Guatemala via mare, viaggiando da Punta Gorda, nel Belize, a Puerto Barrios o Lívingston. Da quest'ultima città esiste inoltre un collegamento per Omoa, nell'Honduras. Città del Guatemala e Flores sono le uniche località servite da collegamenti aerei. Un servizio di autobus garantisce collegamenti economici abbastanza agevoli tra quasi tutte le città, per quanto le strade di El Petén spesso si trasformino in veri e propri pantani o addirittura scompaiano durante la stagione delle piogge. Esiste poi un servizio di minibus che collega alcuni dei maggiori centri turistici del paese. Diversi parchi nazionali del Guatemala sono raggiungibili soltanto via mare.

Fuso orario

Sei ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich

Formalità

I cittadini italiani possono entrare in Guatemala senza visto e trattenersi nel paese per 90 giorni. Sarà sufficiente essere in possesso del passaporto con una validità di almeno sei mesi e di un biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio.

Servizi turistici

Nel corso di un viaggio posso accadere disguidi o inconvenienti nei servizi turistici prenotati dall'Italia. Ci permettiamo di farvi notare quanto segue: - All'arrivo in hotel è prassi che sia richiesto di firmare una cedolina in bianco con i dati della carta di credito. Tale procedura non è da intendersi come un atto di sfiducia nei confronti dell'Ospite ma è l'unico mezzo per godere in hotel di credito illimitato per consumazioni e servizi (ivi comprese le telefonate) - La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere può non corrispondere, sotto il profilo dello standard qualitativo, all'analoga vigente in Europa. Così non sempre gli hotels offrono una sistemazione ed un trattamento corrispondente agli esercizi europei della medesima categoria, soprattutto in periodi di alta o altissima stagione. - Camere: non sempre sono disponibili camere con letto matrimoniale, nonostante le segnalazioni in fase di prenotazione. Le camere doppie, in base alle tipologie presenti in ciascuna struttura alberghiera, possono avere: a. due letti singoli; b. due letti 'queen size' (una piazza e mezza); c. un letto 'king size' (matrimoniale); d. un letto 'queen size' (una piazza e mezza). Le camere triple non sono disponibili: può essere assegnata una camera doppia uso tripla con l'utilizzo dei letti esistenti oppure può essere aggiunto un terzo letto di tipo 'roll-way'.

Salute

Non ci sono particolari controindicazioni sanitarie.

Abbigliamento

In linea generale consigliamo capi estivi o primaverili leggeri ed un maglione per le serate più fresche. Per il periodo invernale (novembre - marzo) e nelle località di alta quota é opportuno avere in valigia abiti adeguati. Durante la stagione delle piogge serve un impermeabile poco ingombrante. Per le escursioni ai siti archeologici e le passeggiate nella foresta sono d'obbligo calzature pratiche e comode.

Cucina

La cucina é molto varia e ricca di sapori forti. In Guatemala vi è un'infinità difrutta esotica. Ottimi i liquori localie la birra (disponibile in diversi tipi e gradazioni). Per potervi aiutare nella scelta dei piatti abbiamo realizzato una sorta di guida culinaria che troverete nella vostra documentazione da viaggio: vi consigliamo di leggerla attentamente per apprezzare al meglio la cucina di questo Paese.

Shopping

In Guatemala ci sono ottime opportunità d'acquisto per quanto riguarda i prodotti artigianali; in particolare vengono lavorati in modo pregiato il legno, la pietra e l'argento. Fanno parte, inoltre, del manufatto locale, le maschere dipinte utilizzate nei rituali religiosi, i tessuti dai colori estremamente vivaci, le ceramiche e i cappelli; e poi ancora le ceste, le coloratissime amache in cotone, le borse e le stuoie in sisal e fibre ricavate dalla palma, e infine scatole, bauli e statue intagliate in legno. Le occasioni migliori per concludere buoni affari si presentano nei mercati delle pulci dove, di regola, bisogna contrattare il prezzo. Il mercato principale è quello che si svolge a Chichicastenango due giorni la settimana.

Elettricità

Elettricità: 110V, 60 Hz

Telefono

Prefissi teleselettivi: Italia - Guatemala 00502. Dal Guatemala verso l'Italia comporre il prefisso internazionale 0039, seguito dal prefisso della località e dal numero di telefono del destinatario.

Fotografia

Desideri altre informazioni su questa destinazione? Contattaci!